Non é che alla tua organizzazione manca qualcosa?

Pochi giorni fa a Milano (esattamente il giorno della prima assemblea straordinaria della nuova Associazione Italiana Fundraiser) masticando chi una caprese scondita e chi una pizza un po’ acquosa, ho avuto la fortuna e il piacere di pranzare con Natascia, Luciano e Davide, tra le locomotrici della divulgazione del fundraising in Italia.

Tra tante chiacchiere tra il serio e il faceto, abbiamo dedicato qualche minuto a discutere un tema su cui scommetto che anche tu avrai ragionato. Riassumo così:Cosa manca alla nostra piccola organizzazione non profit perché le cose funzionino a dovere?”. La risposta o le risposte possono essere scomode e fastidiose. Ti sarà capitato di concentrati sui particolari e man mano scoprire che la questione era molto ma molto più ampia, che a mancare non erano dettagli, ma intere parti della tua organizzazione.

Read moreNon é che alla tua organizzazione manca qualcosa?

Le giornate di un fundraiser a chilometri zero

[ nota del 4 ottobre 2014: rileggere questo post a distanza di 5 anni fa un certo che… 😀 ]


Cosa fa un fundraiser? Che lavoro é “fare fundraising” o “fare il fundraiser”?

Premetto, questo é un “post di sfogo”. Ma “sfogo” mica nel senso “Vomito a parole tutto lo stress che ho dentro per via del mio lavoro”. Piuttosto é un modo di mettere nero su bianco (e condividere con te!) tanti pensieri generati dal mio lavoro, che devo far uscire per riordinare le idee.

Dunque, contestualizzato tutto nella realtà in cui lavoro (uno start-up, sia di progetto che di fundraising), riformulo la domanda iniziale: com’è la giornata tipo di un “fundraiser a km zero”?

Read moreLe giornate di un fundraiser a chilometri zero

Direct mail per le piccole organizzazioni non profit: come organizzarlo al meglio

Dopo aver indagato su cosa spinge una persona a donare, oggi affrontiamo una questione davvero molto spinosa per la raccolta fondi.

Come fare direct mail di successo in una piccola organizzazione non profit? E’ una domanda che anche io come te mi sono posto molte volte!

Le spedizioni postali costano fin troppo. Spesso c’è il timore che un invio graficamente povero sia inefficace. Il tempo non é mai abbastanza ed essendo pochissimi a lavorare nell’organizzazione, anche su liste piccole mantenere il controllo diventa difficile. Inoltre, c’è sempre una certa difficoltà a recuperare nuovi contatti.

Per fortuna che c’è il guru del direct marketing per il non profit Mal Warwick a darci delle soluzioni! 😉

Questo articolo é una libera traduzione di una lunga intervista della bravissima Pamela Grow (seguila!). Di seguito ne ho estratto alcuni passaggi, ti saranno utili ad organizzare al meglio la prossima spedizione postale per la raccolta fondi della tua piccola organizzazione non profit!

Read moreDirect mail per le piccole organizzazioni non profit: come organizzarlo al meglio